Articoli di Floriterapia

La Floriterapia Australiana è ancora poco conosciuta: è una disciplina naturale che aiuta ad armonizzare le emozioni e problematiche fisiche. Il pioniere fu il Dr. Edward Bach che scoprì l’ importanza dei fiori e la loro potenzialità: ogni fiore armonizza un’emozione.

Paura, rabbia, rancore, ansia, disperazione vengono trasformati per donare forza, pace, coraggio, autostima…

Spero di aprire in voi una finestra sui molteplici utilizzi dei fiori australiani ancora poco conosciuti e dai mille risvolti.

Raccomando sempre di non fare auto-trattamento e farvi seguire da un professionista: anche gli estratti floreali possono avere reazioni avverse tanto da farvi lasciare il trattamento e ahimè evitare l’auto-guarigione.

Siamo tutti diversi e diverse saranno le reazioni, di conseguenza verranno valutate assieme al professionista cambiamenti nelle miscele e “modalità di assunzione”.

Vari utilizzi dei fiori

Il fiore del CORAGGIO :Waratah

Il rimedio Waratah aiuta ad avere CORAGGIO e se si possiede già questa condizione ne rafforza la potenzialità: si consiglia quando la persona non ha la forza per andare avanti, si sente scarica, sfinita, aiuta ad adattarsi ai cambiamenti quando si è giù di tono e non si ha lo sprint per cambiare.

Gli aborigeni australiani raccontano che Waratah nasce dalle lacrime di di Krubi, una bellissima donna che per la mote del suo valoroso marito, attese 7 giorni e 7 notti: il numero 7 infatti è indicativo e tipico per l’utilizzo di questi rimedi.

Esperienza: ricordo di una persona venuta in studio per una consulenza, una persona timorosa ma che aveva una grande voglia di cambiare la sua vita, prendere in mano nuovi progetti, ma non riusciva a buttarsi. Le diedi Waratah , non come fiore singolo ma in una miscela con altri. La reazione fu così forte da dover dimezzare i primi giorni l’assunzione del rimedio per poi riprendere a due volte al giorno. E spiccò il volo.

Il fiore per la PACE : Crowea

Un fiore australiano interessante, CROWEA il fiore dedicato all’ APPRENSIONE E STRESS. Un fiore che potremmo utilizzare per tornare in pace con noi stessi, donarci tranquillità e centratura per il sistema mente-corpo-energia.
Viene utilizzato per l’ansia per ciò che verrà, per chi è apprensivo e vive la vita con fretta senza godersi i momenti: riequilibria i muscoli e i tendini, i primi che si infiammano quando proviamo ansia per il nostro proseguire nella vita.
Ho scelto questo fiore perché rappresenta anche lo STOMACO, uno degli organi di passaggio in questo periodo dell’anno (autunno) e che spesso manifesta problematiche nei cambi di stagioni (gastralgie, reflussi…).
Lo consiglio a volte per problematiche alla ICV (valvola-ileo-cecale), per diaframma contratto da stati di affanno e per rilassare le pareti uterine quando si blocca il ciclo.

Esperienza: mi ricordo di una ragazza, arrabbiata, inferocita che non accettava la sua condizione lavorativa fin tanto che il nervoso e lo stress le scatenarono bruciore di stomaco . Venne per un consiglio naturale e nutrizionale: sostituiti certi alimenti e consigliato un riequilibrante della mucosa gastrica, passai alla vera origine del problema, ovvero “la capacità di accettare la sua condizione” aiutandola a rafforzare le sue difese per non subire. Aggiunsi Crowea ad una miscela di altri fiori. Dopo poco tempo mi telefonò ringraziandomi, bruciori spariti e serenità ritrovata.

ll fiore dei CAMBIAMENTI e dell’intestino: Bottlebrush

È uno dei fiori più utilizzati in Floritetapia: viene consigliato quando si stanno affrontando dei cambiamenti ma non si prova serenità nel farlo, nell’ uscire dalla zona di confort, o di accettare i passaggi.
Questi cambiamenti son la gravidanza, menopausa, cambio di lavoro, separazione, cambio di casa, rapporto madre-figlio….questi sono alcuni passaggi della vita che questo fiore riequilibra.
E’ un rimedio utile per accettare e lasciare andare, infatti agisce sull’ INTESTINO e aiuta in caso di intestino irritabile, per drenare tossine, coliche, gas ….appunto per ” lasciar andare” metabolizzando, accettando nuove opportunità.

Esperienza : mi ricordo di una persona, una donna rigida, una costituzione Aria, irrigidita sofferente di intossicazioni , fermentazioni e problematiche intestinali. Una donna che trattiene , che non vuole cambiare per orgoglio, e che per lo stesso orgoglio non riesce ad accettare i cambiamenti del figlio. Persona dai principi ferrei, per nulla malleabile. Con una gran paura di esporsi alla fine. Bottlebrush l’ha aiutata nel proocesso di auto-guarigione, a lasciar andare e lasciar arrivare i cambiamenti già in corso, pronti affinchè possa evolvere.

Il fiore per chi corre sempre: Black-eyed Susan

Il nome ” occhi neri” deriva dalla colorazione nera del polline.
Per eccellenza il fiore dello STRESS agisce per quelle situazioni in cui si corre come forsennati , si concentrano troppe attività durante la giornata accorgendosi che la vita sfugge dalle mani.
Solitamente sono persone che parlano in fretta, non amano aspettare e si innervosiscono con chi non ha i loro stessi ritmi. Adatto per chi mangia velocemente senza gustarsi il pasto, parlano di continuo: viene consigliato anche per i bambini che non riescono a dormire bene.
In poche parole adatto a persone perennemente tirate, che non riescono ad amare i singoli momenti, quasi non li percepiscono più perché abituati al “fare” e non al “sentire” : tratta e riequilibra stati stressanti donando PACE , PAZIENZA E CALMA INTERIORE per fermarsi e interagire con il proprio disagio.

Esperienza: Seguo diverse donne che spesso riportano il disagio di “non apprezzare” la vita. Una in particolare, maniaca del controllo, mi ha stupito per l’auto-convinzione di essere nel giusto rimanendo sotto stress. Esile, il corpo senza adipe, consumato e invecchiato perchè non si permette di fermarsi e di sentire ciò che realmente le è necessario. Dopo abbondanti dosi di Emergency per calmare il sistema, ho aspettato affinché mi dicesse “sono pronta”, partiamo.

Il fiore per i retaggi famigliari: Boab

La pianta del baobab ha un fiore speciale che in Floriterapia viene utilizzato per eliminare gli schemi di pensiero negativi provenienti dalla famiglia, ovvero le convinzioni, i limiti e tutto ciò che ha influenzato la nostra crescita personale.

Questo fiore si riferisce anche ai nostri avi che, si sa, a livello energetico lasciano “traccia” alle generazioni future: spesso in età adulta ci rendiamo conto di ripetere comportamenti e dinamiche dei nostri genitori, di camminare come loro e reagire a determinate situazioni come dei “gemelli”.

Questo limita lo sviluppo della propria individualità, crescita spirituale e si può sentire l’effetto “catena”, una sorta di ragnatela che ci tiene legati a dinamiche dalle quali non riusciamo a slegarci.

Boab offre una grane opportunità per riconoscere ciò che non fa parte di noi, accettando quella dei nostri genitori aiutando la realizzazione del nostro cammino.

Esperienza: viene in studio da me una ragazza, esile, dotata di una tenacia e forza fisica che non avrei immaginato avesse dal suo aspetto. Tanti capelli, tante domande: la mamma morta da poco con la quale non ebbe un grande rapporto, viene per dolori mestruali molto forti. Abbiamo sistemato l’alimentazione e l’equilibrio intestinale per poter ridare anche a livello strutturale un’ informazione corretta: la sua parte di donna era legata all’influenza della mamma che le aveva accollato il ruolo di “maschio di famiglia” fin dall’infanzia, cosa che ella stessa aveva vissuto in passato. Consigliata una miscela di fiori tra cui ha scelto Boab, i dolori si sono notevolmente ridotti. Staremo a vedere nei prossimi mesi cosa succede.

ll fiore dei pensieri ossessivi: serenità e chiarezza di pensiero con Boronia

Quest’essenza ha due grandi proprietà: la prima è la chiarezza di pensiero e la seconda la serenità mentale che vanno di pari passo. Questo fiore tratta i pensieri ossessivi, ricorrenti come un martello pneumatico.

I disagi che vengono sanati provengono da tutte quelle emozioni che sono la risultante di uno o più pensieri martellanti e che poco alla volta , rientrano nella quotidianità: la persona spesso si trova a vivere continuamente certe emozioni e non riesce a venirne fuori, vive una costante pressione e non riesce a concludere le proprie attività.

Questo rimedio aiuta a tranquillizzare la mente permettendo di attingere alle innate intuizioni.

Esperienza: arriva in studio una persona, dal carattere forte e deciso ma stanca, sfibrata. Mi chiede consiglio per “tirarsi su” sia fisicamente sia emotivamente. Decido di consigliarle una pianta adattogena, resettando l’alimentazione per alleggerire il sistema. Ma cosa le pesava così tanto? Pensieri ricorrenti, sia alzava ogni giorno con lo stesso pensiero, la stessa preoccupazione e mentalmente aveva registrato lo stesso iter pensante abituando il cervello a farle provare certe emozioni di angoscia per tutto il giorno. I pensiero tornava sempre lì. Trattai l’emozione sui punti riflessi di agopuntura e le consigliai un miscela di fiori con Boronia all’interno. Ci volle un po’ di tempo per ri-abituare il cervello ad una nuova informazione ma ne usci vittoriosa.

Cambiare le abitudini è possibile!

ll fiore dell’accettazione del presente e fiducia nel futuro: Sunshine Wattle

Quest rimedio aiuta ad accettare e godere del presente sviluppando fiducia nel futuro.

Quante volte rimaniamo intrappolati nel passato e ci ripetiamo “e se quella volta avessi fatto..detto..pensato…ora chissà cosa farei o dove sarei”?? Credo un po’ tutti.

Questo stato purtroppo con l’andare del tempo genera ansia, un malessere che non aiuta d certo a guardare oltre, ad avere una visione positiva di ciò che si ha nel presente per poi sviluppare apertura, fiducia nei progetti futuri.

E’ indicato per cloro che rimangono invischiati nel passato e a livello energetico generano la stessa energia negativa nelle attività presenti: spesso queste persone non sentono speranza e tutto ciò che percepiscono è che la vita è dura o una grande battaglia.

E’ altresì indicato per chi sogna ad occhi aperti e pensano ai tempi felici del passato senza pensare che l’abbondanza universale è sempre presente e siamo noi a generarla.

Si dice “chiedi e ti sarà dato“…è così…infatti meglio porre attenzione perché vengono accettate anche le richieste con intenti negativi.

Un po’ di magia nella vita serve sempre….basta crederci.

Esperienza: Arriva in studio un signore di una certa età con una certa nostalgia dei suoi tempi , quando si lavorava di più e meglio, quando i rapporti con le persone erano più schietti e bastava stringersi la mano invece di tanti contratti scritti.

Mi chiedo: è proprio tutto da buttare o riusciamo a guardare il mondo sotto altre prospettive e trovare ciò che si addice alle nostre esigenze?

Sunshine aiuta e sta a noi decidere quando cambiare per il meglio senza continuare a lamentarsi.

Il fiore per risvegliare entusiasmo e gioia: ALPINE MINT BUSH


Spesso quando si è a contatto con le persone, le stesse , involontariamente “rubano energia”: la proprietà di questo fiore è donare energia per chi si occupa delle persone di cui sono responsabili. Il peso di certi lavori, delle responsabilità verso la salute degli altri può incidere sulla propria energia vitale. questa essenza ridona entusiasmo per cio’ che si fa: è indicato per medici, naturopati, terapeuti, infermieri , ostetriche o per chi assiste malati.

Aiuta a schermarsi e rimanere concentrati e attivi nelle capacità intuitive utili nei lavori d’aiuto rimanendo inoltre imparziali sulle decisioni da prendere mantenendo un certo distacco emotivo.

Esperienza: io sono l’esempio vivente di una consumatrice affezionata a questo fiore; a periodi mi preparo una miscela anche con Alpine mint Bush, Fringet Violet per schermare la mia parte “aurica” e altri fiori second il periodo in cui mi trovo. Mi aiuta molto per comprendere cosa sta dietro ad un disagio che ancora non si è manifestato.

Per maggiori info e consulenze per l’utilizzo della Floriterapia clicca qui