L’ Energia

Non so da dove partire : per capire come agisce la Ri-Programmazione è utile capire il concetto di Energia.

Cos’è l’Energia? Come e dove si manifesta? Come si propaga? Come si trasferisce?

Non sono concetti nuovi: l’energia è definita come “ la grandezza fisica che misura la capacità di un corpo o di un sistema fisico di compiere lavoro, a prescindere dal fatto che tale lavoro sia o possa essere effettivamente svolto.

Tradotto in altri termini è il motore della vita, è insita nell’uomo, nelle piante, negli animali, in Natura sotto forma di vento, terra, aria e fuoco e ancora nel cibo , nei colori, nelle emozioni.

L’energia dà la vita ed è la vita e si esprime con delle vibrazioni che entrano in contatto tra loro generando un campo di energia.

La materia è composta da un’infinità di combinazioni di campi energetici complessi , governati da varie leggi naturali.
Applicando ai sistemi viventi lo stesso modello, la matrice cellulare del corpo fisico può essere vista come uno schema complesso di interferenze energetiche inter-penetrato dal campo del corpo eterico che organizza il tutto.
Il concepire la materia come un campo energetico specializzato è una rivoluzione concettuale ed è il tema e la base della Floriterapia, una pratica antica facente parte delle “medicine energetiche o vibrazionali” che considera il riequilibrio energetico emozionale e fisico.

La Cromoterapia utilizza le vibrazioni dei colori per generare o riequilibrare emozioni o la Cromopuntura che sfrutta i canali energetici con una stimolazione luminosa grazie ad un puntale di cristallo di rocca andando a stimolare il meridiano corrispondente con il colore e di conseguenza un emozione o un cambio energetico.

Come la materia emana energia per vivere, ugualmente lo fanno i cibi: esistono cibi carenti di energia, quindi o si trovano con un livello basso vicino alla morte/putrefazione oppure sono poveri di principi nutritivi utili a donare energia al corpo che ne usufruirà come vitamine, minerali, aminoacidi e così via.

Un esempio sono le farine raffinate o comunque tutti i cibi  industriali ai quali è stato modificato lo stato naturale della materia prima spesso con l’aggiunta di conservanti non idonei o eccessi di zuccheri per rendere il cibo denaturato più appetibile andando a causare in primis effetto dipendenza e squilibri in altri organi.(Ora capirai perché si consigliano cibi freschi e non conservati)

Le emozioni agiscono alla stessa maniera:  emozioni e stati emozionali quali la gioia avranno un’energia più alta rispetto alla tristezza e di certo caricheranno il nostro sistema ponendolo nelle condizioni di emanare altrettanta energia di gioia espandendola attorno al proprio campo energetico trasferendola agli altri.

Cos’è il “campo energetico”? Il campo energetico è il territorio invisibile che gli esseri viventi stabiliscono nel momento in cui interagiscono con gli altri. Immaginiamo diversi centri concentrici attorno ad un corpo, delle regioni simili ad un territorio o alla prossemica quella scienza che studia lo spazio o le distanze come fatto comunicativo; lo studio, cioè, sul piano psicologico, dei possibili significati delle distanze materiali che l’uomo tende a interporre tra sé e gli altri.

Questo campo energetico divampa sia all’interno sia verso l’esterno a noi: un esempio è quando si ha un’esplosione di rabbia; le vibrazioni rabbiose emanate dalle parole e dal comportamento entreranno in risonanza con il campo energetico sia della persona stessa, scaricando il sistema sia con chi ne è vittima.

Parole e comportamento non-verbale o verbalizzato spostano energia, una cosa detta con un tono o uno sguardo genera diverse vibrazioni. Quindi anche i silenzi hanno una vibrazione.

Immaginiamo di lanciare un sasso in uno stagno: quelle onde sono l’energia del campo e nel corpo entrano in relazione con i vari sistemi che lo compongono, mente-corpo.

Diverse discipline da quelle più scientifiche a quelle più orientali lavorano con questo campo energetico: chakra, meridiani cinesi, radionica, radiestesia, visualizzazione, meditazione e Ri-programmazione.

Molto tempo fa, durante un congresso di Neurochirurgia parlai di una mia tesi a riguardo che potesse aiutare la ri-connessione di alcune aree cerebrali coinvolte dagli effetti collaterali di un intervento chirurgico.

La ri-connessione stimolata da punti riflessi, emozioni, parole, frasi dove si ristabilisce un dialogo interno tra sistema energetico, sistema nervoso, sistema ormonale, sistema emotivo.

Dopo anni di studi, sperimentazioni, connessioni, arrivai tempo fa a connettere diverse tecniche con risultati stabili nel tempo come lo dimostra un mio studio su diverse persone.

Nei prossimi articoli parlerò del metodo di Ri-Programmazione ma per ora ci tengo, caro lettore, che tu capisca il concetto di energia e come si propaga.

Parte tutto da lì e il nostro sistema nervoso, il più folle del corpo, comunica in maniera molto elegante con l’energia attorno a noi e pensandola in grande , con l’energia universale.

Quando si dice “è questione di energia” si parla di questo: vibrazioni in entrata e in uscita, vibrazioni che si propagano a distanza (telepatia), vibrazioni che creano e manifestano una realtà (visualizzazione), vibrazioni che placano stati di agitazione e riequilibrano il sistema (meditazione), vibrazioni che ricreano condizioni (immedesimazioni) per essere riprodotte e trasformate (EMDR).

Se non si vede non è detto che non esista”.

Quindi ora con questa consapevolezza, alcune tecniche sfruttano questo principio, mi auguro che entrino nella conoscenza comune senza considerarle “magia” visto che vengono considerati dagli stessi scienziati come metodi efficaci.

La magia è l’energia e noi siamo esseri magici perché fatti di energia.

Un doveroso grazie a chi mi ha preceduto ed ha aperto se pur con fatica lo studio e la divulgazione di questo argomento, dal Dr. Albert Einstein, Dr. Masaru Emoto , Dr. Edward Bach, Dr. Bruce Lipton.

Serena Marega ND

Per fissare una RI-PROGRAMMAZIONE clicca STUDIO oppure ON-LINE